IAB FORUM 2016: presentata la ricerca IAB Italia – EY sull’indotto occupazionale del digitale italiano

02/12/2016

IAB FORUM 2016: presentata la ricerca IAB Italia – EY sull’indotto occupazionale del digitale italiano

Il mercato dell'adv online continua a crescere e per l'8° anno consecutivo si chiude in positivo!
I dati dell'Osservatorio Internet Media della School of Management del Politecnico di Milano e IAB Italia confermano questa la crescita registrando un +9% rispetto al 2015, con un aumento di 210 milioni rispetto all'anno scorso.

Con l'obiettivo di quantificare - per la prima volta - il valore del Digitale in Italia da un punto di vista economico e occupazionale, IAB Italia in collaborazione con Ernst & Young ha realizzato una stima per il 2015 dichiarando un indotto di 53 miliardi di euro e 220.000 persone occupate in questo settore.
La ricerca è stata presentata sul palco da Carlo Noseda, Presidente IAB Italia, Aldo Agostinelli, Vice Presidente IAB Italia e Andrea Paliani, Mediterranean Advisory Services Leader di EY.
I 53 miliardi di euro appena citati raggruppano la raccolta pubblicitaria del mezzo internet, il mercato della comunicazione digitale, il contributo dei ricavi derivanti da altri comparti e il totale dell'e-commerce (ovvero i ricavi derivati dalla vendita online di prodotti e servizi).
Il mercato digitale vale circa 3,3% del PIL e si posiziona tra il settore del Luxury e dell'Automotive.

La stima occupazionale riguarda circa 220 mila persone di cui 55 mila impiegate sul fronte dell'offerta, ovvero in aziende che si occupano della diffusione delle soluzioni digitali; i restanti 165 mila sono invece gli addetti sul fronte della domanda, ovvero impiegati in aziende che accolgono e valorizzano le tecnologie digitali.
Il 59% delle aziende intervistate ha dichiarato che conta di assumere nuove risorse nei prossimi sei mesi e risulta di fondamentale importanza investire nelle competenze digitali delle proprie risorse.

"La crescita del 9% mostra come il nostro settore sia sempre più maturo e in grado di interagire con gli altri ambiti della pubblicità. Soprattutto, per la prima volta abbiamo deciso di capire quanto vale il settore del Digitale e siamo orgogliosi di sottolineare come la creatività, eccellenza Made in Italy per definizione, trovi una collocazione importante. Ci troviamo infatti tra il settore del Lusso e dell’Automotive e cresciamo a un ritmo superiore rispetto agli altri.”  Queste le parole di Carlo Noseda, Presidente di IAB Italia

Guarda qui il video riassunto della ricerca IAB Italia - EY:

 

Altre news recenti

Generazioni a confronto nel variegato mondo della pubblicità

Generazioni a confronto nel variegato mondo della pubblicità

20/02/2017

Cosa differenzia la Generazione Z (16-19 anni), anche conosciuta come post-millennials...
IAB MIXX Awards Europe 2017

IAB MIXX Awards Europe 2017

03/02/2017

Anche quest'anno riaprono le iscrizioni per IAB MIXX Awards, il concorso promosso...