IAB Italia, Assocom, Fcp, Fedoweb, Fieg, Netcomm, Unicom e Upa hanno presentato il “Libro Bianco sulla Comunicazione Digitale”, una pubblicazione che vuole essere una concreta risposta alla diffusa richiesta di certezze e fiducia nel mondo digitale. Con questo lavoro, le otto associazioni hanno voluto fare chiarezza su un universo composito formato da advertiser, agenzie creative e media, concessionarie, publisher, società di ad tech e merchant.

Il Libro Bianco tratta di sei argomenti: regole e criteri della viewabilitytrasparenza della filiera, in particolare del programmatic; user experience attraverso la misurazione condivisa degli ad blocker e alle motivazioni che portano a questo fenomeno; ad fraud e brand safety/brand policy.  Il documento si conclude con un focus sugli investimenti pubblicitari, punto di riferimento per gli investitori e fonte di informazioni attendibili e corrette.


A circa undici mesi dalla presentazione ufficiale le Associazioni che hanno lavorato al progetto (Assocom, FCP-Assointernet, Fedoweb, Fieg, IAB Italia, Netcomm, Unicom, Upa) rilasciano la Seconda edizione coi primi importanti aggiornamenti relativi in particolare al capitolo “Brand Safety e Brand Policy”. Aggiornati inoltre i dati sugli investimenti pubblicitari nel capitolo “Trasparenza su investimenti pubblicitari” e ampliata la lista delle società di ad-verification nel capitolo “Viewability”.

Il capitolo “Brand Safety e Brand Policy” è stato ulteriormente articolato e approfondito, a fronte dell’importanza sempre crescente che il tema sta assumendo per l’intera industry del digitale. L’obiettivo è proporre norme condivise di comportamento fra domanda e offerta in merito all’applicazione di Brand Safety e Brand Policy, affinché la loro attuazione non generi riduzione di valore per l’intera filiera e non sia limitante per l’efficacia delle campagne.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.