IAB Italia, Netcomm, UPA a favore del provvedimento del Garante Privacy sui cookie

05/06/2014

Il provvedimento garantisce un equo bilanciamento tra la privacy dell’utente e lo sviluppo etico e professionale dei settori dell’adv online e dell’ecommerce
IAB Italia (Interactive Advertising Bureau), Netcomm (Consorzio del Commercio elettronico italiano) e UPA (Utenti Pubblicità Associati), associazioni che raggruppano le più importanti aziende italiane e internazionali operanti nel mondo della comunicazione interattiva e dell’ecosistema digitale, esprimono condivisione e apprezzamento per il provvedimento con cui il Garante Privacy ha individuato le modalità per fornire agli utenti l’informativa on line sull’uso dei cookie e per acquisire il consenso, quando richiesto dalla Legge.Il testo del provvedimento, così come pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di martedì 3 giugno, garantisce a nostro parere un equo bilanciamento tra la necessità di fornire all’utente un’informazione completa per poter esprimere un consenso consapevole, assicurandone la tutela della privacy e l’opportunità di garantire uno sviluppo etico e professionale del mercato della comunicazione online e dell’e-commerce, principali motori di crescita dell’economia digitale e, di conseguenza, tra i più importanti driver di sviluppo per il Sistema Paese.Ringraziamo inoltre l’Autorità per aver scelto di aprire il dialogo con le Associazioni maggiormente rappresentative a livello nazionale, consentendo così di rispondere in maniera efficace alle varie esigenze, su un tema di grande impatto per il futuro dell’economia digitale. Come Associazioni di riferimento, operiamo da diversi anni attivamente e proattivamente al fine di tutelare tutti gli utenti fruitori del web, incentivando lo sviluppo dell’economia digitale nel nostro Paese.Quanto raggiunto è un ottimo risultato, che riprende pienamente il lungo e approfondito lavoro portato avanti in questi anni, dal recepimento della Direttiva ePrivacy all’avvio del dialogo con il Garante e tutti gli stakeholder, e che pone l’Italia in prima linea nei confronti della tutela degli utenti e dello sviluppo dell’economia digitale.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.