IAB Europe – Attitudes to Digital Video Advertising Report: il digital video advertising è ormai parte integrante delle strategie cross-screen

26/04/2019

IAB Europe – Attitudes to Digital Video Advertising Report: il digital video advertising è ormai parte integrante delle strategie cross-screen

E' stato pubblicato il nuovo report "Attitudes to Digital Video Advertising" di IAB Europe che fornisce informazioni sui driver di crescita, sul grado di adozione del digital video advertising in Europa e sui trend futuri del settore.

La survey ha l’obiettivo di chiedere a inserzionisti, agenzie ed editori di tutta Europa quali sono i loro livelli di investimento e fatturato per dispositivo e formato, i loro obiettivi di misurazione e le esigenze annesse, le tendenze previste in termini di inventario e di pianificazione cross-screen, e le previsioni di investimento per il futuro.

Il report evidenzia che:

- In futuro l'investimento nella pubblicità video digitale è destinato ad aumentare. Oltre il 90% degli intervistati prevede un aumento nei prossimi 12 mesi

- Cresce la quota di video digitali venduti in modalità programmatic: circa il 90% di tutti gli stakeholder utilizza un marketplace privato (programmatic direct) e un quarto di inserzionisti acquistano più del 60% del proprio inventario video digitale tramite l’open RTB

I risultati dimostrano che i KPI degli inserzionisti si stanno evolvendo:

- Il digital video adv è parte integrante della pianificazione e dell'acquisto multimediale perchè aggiunge elementi di efficacia (copertura incrementale della campagna) ed efficienza (riduzione del costo per contatto) alle campagne di TV lineare. Più della metà degli inserzionisti ritiene che la combinazione di campagne televisive e campagne digital video contribuisca ad incrementare la copertura

- gli inserzionisti utilizzano una gamma più sofisticata di metriche per valutare l'efficacia dei media (brand awareness, costo per visualizzazioni complete, portata e frequenza deduplicate, verifica su brand safety e audience) e per valutare l'impatto del digital video adv sui risultati relativi a brand e vendite.

Per quanto riguarda i formati, anche se gli inserzionisti stanno adottando nuovi formati e contenuti video "digitali", il settore è ancora dipendente dai formati in-stream:

- L'utilizzo di formati video out-stream tende ad aumentare, ma i formati video in-stream dominano. Mentre gli investimenti pubblicitari video out-stream continuano a crescere per gli inserzionisti e le agenzie nel 2018, la pubblicità video in-stream e in-banner attrae ancora il più grande investimento complessivo

- E' più comune il rifiuto verso l'utilizzo di contenuti TV riproposti anche per campagne pubblicitarie video digitali. Questo declino è stato controbilanciato da molti altri inserzionisti che optano per una combinazione di contenuti televisivi e contenuti originali riadattati. Sorprendentemente, tuttavia, quasi il 20% degli inserzionisti utilizza ancora esclusivamente contenuti TV riadattati per i video su mobile.

Il report mostra anche che gli editori stanno abbracciando sempre di più i formati video per supportare le crescenti esigenze degli utenti e degli inserzionisti, attirando una maggiore spesa da parte dei brand. Il numero di editori che hanno segnalato che oltre l'80% del loro inventario è video è cresciuto del 72%, dal 16% nel 2017 al 28% nel 2018.

PER SCARICARE IL REPORT CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO

 

Altre news recenti

IAB Italia collabora con Cerved Next e Internet Motors: focus su data driven economy e digital automotive

22/05/2019

Sarà un mese di giugno all'insegna di incontri dedicati al digitale e al futuro: ...
Festival of Media Global: scopri le novità dell’edizione 2019!

Festival of Media Global: scopri le novità dell’edizione 2019!

17/05/2019

Mancano pochi giorni al Festival of Media Global, l’evento che si svolgerà dal 21...
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.