Social Media: Come e quanto li utilizzano gli italiani?

18/04/2017

Social Media: Come e quanto li utilizzano gli italiani?

Molto significativa l'analisi di Vincenzo Cosenza sull'utilizzo dei Social Media da parte degli italiani che si basa su dati Audiweb e Nielsen e va ad analizzare la cosiddetta Total Digital Audience, ovvero la stima totale dell’attività effettuata da parte degli utenti online attraverso computer e device mobili (smartphone e tablet), e che offre informazioni sulla reach totale (utenti unici al netto delle sovrapposizioni tra i device rilevati), sulle le pagine viste (per quanto riguarda la fruizione via browser) e sul tempo speso online. Lo scenario considerato è quello relativo ai maggiori di 2 anni per l’audience da Pc e alla fascia 18-74 anni per quella da mobile. "Dunque - dice Cosenza - è probabile una sottovalutazione dell’impatto dei servizi/app usati prevalentemente in mobilità dagli under 18."

Facebook si riconferma il social più apprezzato con 24,6 milioni di audience a dicembre 2016. Nonostante i dati ufficiali dell'azienda di Menlo Park parlino di 29 milioni di utenti attivi al mese, Cosenza ci spiega che la differenza è dovuta a diversi parametri  e metodologie di misurazione.

Al secondo posto troviamo YouTube, la piattaforma di video sharing seguita da circa 24 milioni di italiani. Un discreto incremento dell'8,5% che aumenta di due milioni gli utenti attivi sul social.

Stabile in terza posizione Instagram con un’utenza di oltre 11 milioni di individui, in crescita del 40% rispetto al 2015.

Novità di quest'anno è invece la grande crescita di Linkedin, al quarto posto. Il social per il mondo del lavoro, con una crescita del 66% in un anno, raggiunge una audience di circa 8 milioni di utenti e supera Twitter che, nonostante veda i suoi dati in crescita, si attesta sui 7 milioni di utenti.

Al sesto posto troviamo Pinterest che con una performance di crescita del 76% raggiunge 4,6 milioni di italiani, di una gradino sopra a Tumblr che invece perde 12 punti percentuali fermandosi sulla soglia dei 2,5 milioni di italiani.

Sebbene si trovi all'ultimo posto della classifica con 2 milioni di italiani registrati, Snapchat è il social che registra la crescita più consistente arrivando a incrementare del 200% nell'ultimo anno il suo bacino di utenza.

Diamo ora uno sguardo ai tempi medi di utilizzo mensile di ogni social. Un elemento fondamentale per la vendita degli spazi pubblicitari perché indica il grado di “attaccamento” degli utenti.

Facebook, oltre ad essere il luogo più affollato della rete, risulta anche quello con la più alta permanenza pari a 14 ore e 9 minuti per persona.

Al seguito, Instagram utilizzato per 3 ore e 44 minuti (molto di più dello scorso anno), seguito, da Snapchat che, con 2 ore e 28 minuti supera anche YouTube, che viene visto in media per 2 ore e 17 minuti.

Twitter tiene legato l’utente medio per circa 1 ora al mese, come lo scorso anno, mentre per Tumblr siamo vicini ai 40 minuti, e per Pinterest ai 28 minuti.

Linkedin chiude la classifica con soli 10 minuti di utilizzo medio per persona.

Altre news recenti

IAB Italia rinnova la partnership con il Festival of Media Global

IAB Italia rinnova la partnership con il Festival of Media Global

18/04/2019

Anche per il 2019 IAB Italia consolida la partnership con il Festival of Media Global...
Più Transparenza e Fiducia nell’offerta Programmatic grazie a Sellers.json e OpenRTB SupplyChain object

Più Transparenza e Fiducia nell’offerta Programmatic grazie a Sellers.json e OpenRTB SupplyChain object

15/04/2019

Ancora novità da IAB Tech Lab, che ha rilasciato per avere pubblico riscontro due...
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.