OGURY E LE NUOVE ABITUDINI DEGLI ITALIANI: ANALISI DEI CAMBIAMENTI NEL MONDO MOBILE

Ogury ha analizzato come il lockdown abbia cambiato le abitudini degli italiani. Lo smartphone si conferma lo strumento preferito per rimanere connessi con la famiglia e il mondo del lavoro, fornendo un supporto tecnologico alla nostra esigenza di contatto.

Da gennaio ad oggi, le app di videoconferenza hanno registrato tassi di crescita vertiginosi: Hangouts +172% di utenti attivi mensili. Se le app di spesa online hanno inizialmente registrato un boom di utilizzo, oggi a rimanere stabili in termini di crescita e uso sono le app di wine delivery (Winelivery +36%; Tannico +15%). Tra le principali attività indoor, sport ma soprattutto yoga: Yoga Down Dog registra il +165% di crescita di download da gennaio ad oggi.

 

ADKAORA: IL VALORE E LA VICINANZA NELLA PUBBLICITA’

AdKaora ha preso in analisi le iniziative pubblicitarie di alcuni brand che hanno saputo modificare velocemente il loro messaggio di comunicazione, spostando il focus su valori e vicinanza ai consumatori e contestualizzandolo alle circostanze contingenti.

Dallo studio è emerso che tempestività, reattività e contestualizzazione sono gli elementi che hanno premiato la comunicazione di alcuni brand; le attività dei brand maggiormente apprezzate dagli utenti sono quelle che evidenziano la capacità di prendersi cura della propria community.

 

ADKAORA: COME COMUNICARE IN TEMPI SFIDANTI

AdKaora ha realizzato un’analisi su come ripensare alle strategie di comunicazione in tempi sfidanti, come quello attuale dell’emergenza sanitaria.

Dallo studio è emerso che gli utenti sono alla ricerca di contenuti media positivi e, allo stesso tempo, di una connessione emotiva con i loro marchi preferiti; la preoccupazione maggiore è ancora incentrata sul rischio sanitario, ma allo stesso tempo il desiderio di normalità è molto forte così come la certezza di privilegiare il ritorno ad alcune attività su altre.

 

ADKAORA: ANALISI PROXIMITY MARKETING IN TEMPI SFIDANTI

AdKaora ha condotto un’analisi sul cambiamento degli stili di vita dei consumatori e sulle attività di proximity marketing durante il periodo del lockdown in Italia. Il report presenta dati unici, rilevati in collaborazione con i partner, e gli aspetti indagati sono:

  • Pedonalità: sono state analizzate le visite di più di 22.000 punti vendita GDO, riscontrando un prevedibile calo generale, ma anche un aumento di traffico su alcune specifiche insegne;
  • Acquisti: su un panel di 2.800 utenti, è stato riscontrato che alcune categorie di prodotti hanno perso interesse, mentre nell’ambito FMCG l’analisi del carrello mostra cambi di abitudini ed effetti psicologici;
  • Media e Adv: focus su sentiment degli utenti e le loro “nuove” abitudini online, e sul comportamento degli advertiser.

 

TEADS: COSA STANNO LEGGENDO I CONSUMATORI DURANTE L’EPIDEMIA COVID-19?

Teads ha studiato i trend di fruizione dei contenuti online tra marzo e aprile 2020 per comprendere quali argomenti suscitano maggiore interesse in questo particolare momento storico.

La categoria food ha registrato un forte incremento di audience (+49%) sui contenuti che riguardano le ricette e gli ingredienti. Un dato che è addirittura maggiore quando si parla di utensili e oggetti particolari da utilizzare in specifiche preparazioni (+63%). In generale, i contenuti a tema “cucina” hanno un pubblico in crescita del 54%. Hanno segnato picchi importanti anche la gestione delle proprie finanze (+148%) e l’intrattenimento, con i giochi che guadagnano un ulteriore 58% dell’audience.

 

IAS: PUBBLICITA’ DURANTE IL CORONAVIRUS: STUDIO SULLA PERCEZIONE DEI CONSUMATORI

IAS ha condotto una ricerca sulla percezione dei consumatori relativa ad un brand che appare vicino a contenuti che trattano del problema Coronvirus, considerando il punto di vista degli editori e quello degli advertiser.

Secondo lo studio, l’87% degli editori ha notato che la situazione legata alla pandemia ha prodotto un cambiamento nella tipologia dei contenuti consumati online, e che solo il 9% dei newsbrand considerano improbabile l’interazione degli utenti con annunci presenti nelle pagine che parlano del virus. Il 93% degli utenti infatti è attivamente alla ricerca di notizie sul tema, e il 90% degli user consuma più notizie come conseguenza della situazione legata al Coronavirus. Qual è il pensiero dei consumatori rispetto ai brand? Il 33% è convinto che l’adeguatezza di una inserzione in un contesto editoriale riferito al virus “dipenda dal marchio”.

 

JELLYFISH – DIGITAL MARKETING & ADVERTISING: I TREND DEL 2020 IN ITALIA

Jellyfish presenta la nuova ricerca “Digital Marketing & Advertising: i trend del 2020 in Italia” in cui vengono esaminate le tendenze digitali più significative che stanno guidando le strategie di marketing in Italia.

Da questo studio è emerso come il mobile rivesta un ruolo importante per le aziende e come la rapida crescita del consumo dei video stia portando di pari passo ad un aumento degli investimenti su questo strumento. Il 79% degli advertiser veicola già le proprie campagne su mobile con un impatto positivo sulle visite al proprio sito o e-commerce. Il mercato del digital in Italia continua a cresce con una previsione di aumento per il 2020 che arriverà a toccare fino a + 30%, complice anche l’incremento degli investimenti su search, video e social.

 

AWIN – THE AWIN REPORT 2019

L’Awin Report 2019 racconta le storie e le testimonianze di un canale di marketing digitale diverso da tutti gli altri. In un’epoca di crescente consolidamento dei giganti del web, che continuano a monopolizzare i budget degli advertiser, i dati personali degli utenti e il destino degli editori, l’affiliate marketing è un canale capace di dare potere a tutti gli attori coinvolti. Basata su un modello a performance solido, trasparente e flessibile, l’affiliazione si può adattare a qualsiasi obiettivo e dà accesso a nuove e innovative tecnologie per gli e-commerce, rimanendo in costante aggiornamento.

In questa terza edizione della sua guida annuale, Awin – network internazionale leader nel settore dell’affiliazione – ha dato spazio e voce ai suoi partner, mettendo in mostra le loro testimonianze e i loro insight sul canale. Publisher, advertiser, agenzie, network di influencer, esperti legali, enti di settore hanno partecipato numerosi, raccogliendo l’invito e rispondendo a interviste, questionari e articoli d’opinione. Tra un parere e l’altro, una serie di case study, grafici e dati, passano dalle parole ai fatti, testimoniando la capacità dell’affiliazione di adattarsi a qualsiasi obiettivo. L’Awin Report 2019 dipinge quindi un ritratto molto completo dell’affiliate marketing, celebrandone la sua diversità come valore aggiunto nel mondo in rapida evoluzione della pubblicità digitale.

BLOGMETER – ITALIANI E SOCIAL MEDIA 2018

Blogmeter, società italiana leader nella social media intelligence, ha condotto per il secondo anno consecutivo la ricerca “Italiani e Social Media” intervistando 1500 residenti, tra i 15 e i 64 anni, in Italia: un campione rappresentativo (per sesso, età e area geografica) degli iscritti ad almeno un canale social. L’obiettivo di questa ricerca è scoprire perché gli italiani usano i social media, quali sono i loro impieghi nella vita di tutti i giorni e comprendere come mutano gli orientamenti e le opinioni degli utilizzatori, di anno in anno.

 

TRADELAB – QUALI SONO I FORMATI GIUSTI PER CONQUISTARE GLI UTENTI

Tradelab e Sublime Skinz illustrano in un’infografica quali sono i formati online che vengono maggiormente apprezzati e che generano un alto potenziale di engagement degli utenti se integrati ad una strategia programmatic

Percepita a volte come troppo invasiva e poco rilevante, la pubblicità online ha difficoltà a generare l’engagement degli utenti. Con il vasto panorama di opzioni disponibili, trovare il formato e gli strumenti giusti che portano un più alto ritorno dell’investimento non è sempre facile. La creatività da sola si rivela spesso insufficiente per raggiungere la massima efficacia del proprio messaggio. Grazie al programmatic e all’utilizzo di un’ampia mole di dati, è possibile offrire contenuti iper-pertinenti e personalizzati, veicolati alle persone giuste e al momento giusto e aumentare la visibilità della propria campagna su device differenti.


COMSCORE – GLOBAL MOBILE REPORT

comScore, società leader di servizi di misurazione e analisi online, ha realizzato uno studio che si propone di fornire un quadro complessivo dell’ecosistema mobile a livello globale. Nel Global Mobile Report, comScore fa leva su dati multi-piattaforma relativi a 14 mercati internazionali (Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito, Argentina, Brasile, Messico, Cina, India, Indonesia e Malesia) per identificare i segmenti demografici, le categorie di contenuti e i brand che stanno plasmando il panorama digitale, dimostrato come molti dei principali comportamenti di consumo da dispositivi mobili possano essere allineati al celebre modello piramidale di Maslow.

TEADS – CLEAN ADVERTISING, TAKING CONTROL OF BRAND SAFETY

Teads, azienda internazionale fornitrice di servizi pubblicitari online, ha realizzato un one-page report che mostra come il 93% dei responsabili marketing delle aziende stanno rivedendo le proprie strategie digitali per via delle preoccupazioni legate alla brand safety. Lo studio è stato condotto da Teads sui mercati americano e britannico, secondo cui la problematica riguarda il  dei chief marketing officer intervistati.

 

MEETRICS: VIEWABILITY BENCHMARK REPORT 2017

Meetrics, l’ad tech company tedesca, pubblica il Viewability Benchmark, un report che offre a brand ed editori una panoramica certificata sui tassi di viewability e viewtime per gli annunci display. Un strumento già punto di riferimento per molti mercati europei come Germania, Francia, UK, Austria, Polonia ed ora disponibile anche per l’Italia. Per la prima volta, infatti, gli Ad Verification provider di Meetrics hanno misurato entrambe le metriche anche per il mercato dei media digitali italiani, stabilendo una viewability del 68% e una viewtime di 24,4 secondi.

OGURY: LA BATTAGLIA DELLE PRENOTAZIONE DA MOBILE – REPORT 2017

Ogury, piattaforma di mobile data, ha analizzato le abitudini di navigazione di oltre 200 mila utenti italiani per scoprire quali sono le app e i siti che spopolano tra i “bookers” di viaggi da mobile. Lo studio mostra un significativo incremento nella percentuale di italiani che utilizzano il proprio device mobile per organizzare le vacanze (26%). Un dato che pone l’Italia in cima alla classifica per utilizzo di mobile in questo settore e che mostra quanto sia importante per i player di questo mercato dominare questo campo.

DIGIMIND: TOP FASHION RETAILER ONLINE E SOCIAL – REPORT 2017

Come in molti settori, i Retailer devono affrontare diversi cambiamenti, soprattutto legati alla digital transformation. Uno dei punti chiave è la sfida rappresentata dai giganti dell’e-commerce. Motivo per cui, le catene di abbigliamento non possono più fare a meno di tenere monitorata costantemente la propria popolarità e immagine.

Per questa ragione, Digimind ha deciso di analizzare e comparare la performance online e su Instagram di 10 fashion retailer in grado di rappresentare al meglio il mercato del largo consumo.

DIGIMIND: TOP INSURANCE BRAND ONLINE E SOCIAL – REPORT 2017

Oggi i consumatori si aspettano dal mondo assicurativo un’interazione omnicanale, con una preferenza per i social e l’accesso da mobile, e interconnessa tra tutti i touchpoint: online e offline.

Per questa ragione, Digimind ha deciso di analizzare e comparare la performance online e sui social di 10 brand insurance in grado di rappresentare al meglio il mercato delle assicurazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.