AWIN – THE AWIN REPORT 2019

L’Awin Report 2019 racconta le storie e le testimonianze di un canale di marketing digitale diverso da tutti gli altri. In un’epoca di crescente consolidamento dei giganti del web, che continuano a monopolizzare i budget degli advertiser, i dati personali degli utenti e il destino degli editori, l’affiliate marketing è un canale capace di dare potere a tutti gli attori coinvolti. Basata su un modello a performance solido, trasparente e flessibile, l’affiliazione si può adattare a qualsiasi obiettivo e dà accesso a nuove e innovative tecnologie per gli e-commerce, rimanendo in costante aggiornamento.

In questa terza edizione della sua guida annuale, Awin – network internazionale leader nel settore dell’affiliazione – ha dato spazio e voce ai suoi partner, mettendo in mostra le loro testimonianze e i loro insight sul canale. Publisher, advertiser, agenzie, network di influencer, esperti legali, enti di settore hanno partecipato numerosi, raccogliendo l’invito e rispondendo a interviste, questionari e articoli d’opinione. Tra un parere e l’altro, una serie di case study, grafici e dati, passano dalle parole ai fatti, testimoniando la capacità dell’affiliazione di adattarsi a qualsiasi obiettivo. L’Awin Report 2019 dipinge quindi un ritratto molto completo dell’affiliate marketing, celebrandone la sua diversità come valore aggiunto nel mondo in rapida evoluzione della pubblicità digitale.

BLOGMETER – ITALIANI E SOCIAL MEDIA 2018

Blogmeter, società italiana leader nella social media intelligence, ha condotto per il secondo anno consecutivo la ricerca “Italiani e Social Media” intervistando 1500 residenti, tra i 15 e i 64 anni, in Italia: un campione rappresentativo (per sesso, età e area geografica) degli iscritti ad almeno un canale social. L’obiettivo di questa ricerca è scoprire perché gli italiani usano i social media, quali sono i loro impieghi nella vita di tutti i giorni e comprendere come mutano gli orientamenti e le opinioni degli utilizzatori, di anno in anno.

 

TRADELAB – QUALI SONO I FORMATI GIUSTI PER CONQUISTARE GLI UTENTI

Tradelab e Sublime Skinz illustrano in un’infografica quali sono i formati online che vengono maggiormente apprezzati e che generano un alto potenziale di engagement degli utenti se integrati ad una strategia programmatic

Percepita a volte come troppo invasiva e poco rilevante, la pubblicità online ha difficoltà a generare l’engagement degli utenti. Con il vasto panorama di opzioni disponibili, trovare il formato e gli strumenti giusti che portano un più alto ritorno dell’investimento non è sempre facile. La creatività da sola si rivela spesso insufficiente per raggiungere la massima efficacia del proprio messaggio. Grazie al programmatic e all’utilizzo di un’ampia mole di dati, è possibile offrire contenuti iper-pertinenti e personalizzati, veicolati alle persone giuste e al momento giusto e aumentare la visibilità della propria campagna su device differenti.


COMSCORE – GLOBAL MOBILE REPORT

comScore, società leader di servizi di misurazione e analisi online, ha realizzato uno studio che si propone di fornire un quadro complessivo dell’ecosistema mobile a livello globale. Nel Global Mobile Report, comScore fa leva su dati multi-piattaforma relativi a 14 mercati internazionali (Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito, Argentina, Brasile, Messico, Cina, India, Indonesia e Malesia) per identificare i segmenti demografici, le categorie di contenuti e i brand che stanno plasmando il panorama digitale, dimostrato come molti dei principali comportamenti di consumo da dispositivi mobili possano essere allineati al celebre modello piramidale di Maslow.

TEADS – CLEAN ADVERTISING, TAKING CONTROL OF BRAND SAFETY

Teads, azienda internazionale fornitrice di servizi pubblicitari online, ha realizzato un one-page report che mostra come il 93% dei responsabili marketing delle aziende stanno rivedendo le proprie strategie digitali per via delle preoccupazioni legate alla brand safety. Lo studio è stato condotto da Teads sui mercati americano e britannico, secondo cui la problematica riguarda il  dei chief marketing officer intervistati.

 

MEETRICS: VIEWABILITY BENCHMARK REPORT 2017

Meetrics, l’ad tech company tedesca, pubblica il Viewability Benchmark, un report che offre a brand ed editori una panoramica certificata sui tassi di viewability e viewtime per gli annunci display. Un strumento già punto di riferimento per molti mercati europei come Germania, Francia, UK, Austria, Polonia ed ora disponibile anche per l’Italia. Per la prima volta, infatti, gli Ad Verification provider di Meetrics hanno misurato entrambe le metriche anche per il mercato dei media digitali italiani, stabilendo una viewability del 68% e una viewtime di 24,4 secondi.

OGURY: LA BATTAGLIA DELLE PRENOTAZIONE DA MOBILE – REPORT 2017

Ogury, piattaforma di mobile data, ha analizzato le abitudini di navigazione di oltre 200 mila utenti italiani per scoprire quali sono le app e i siti che spopolano tra i “bookers” di viaggi da mobile. Lo studio mostra un significativo incremento nella percentuale di italiani che utilizzano il proprio device mobile per organizzare le vacanze (26%). Un dato che pone l’Italia in cima alla classifica per utilizzo di mobile in questo settore e che mostra quanto sia importante per i player di questo mercato dominare questo campo.

DIGIMIND: TOP FASHION RETAILER ONLINE E SOCIAL – REPORT 2017

Come in molti settori, i Retailer devono affrontare diversi cambiamenti, soprattutto legati alla digital transformation. Uno dei punti chiave è la sfida rappresentata dai giganti dell’e-commerce. Motivo per cui, le catene di abbigliamento non possono più fare a meno di tenere monitorata costantemente la propria popolarità e immagine.

Per questa ragione, Digimind ha deciso di analizzare e comparare la performance online e su Instagram di 10 fashion retailer in grado di rappresentare al meglio il mercato del largo consumo.

DIGIMIND: TOP INSURANCE BRAND ONLINE E SOCIAL – REPORT 2017

Oggi i consumatori si aspettano dal mondo assicurativo un’interazione omnicanale, con una preferenza per i social e l’accesso da mobile, e interconnessa tra tutti i touchpoint: online e offline.

Per questa ragione, Digimind ha deciso di analizzare e comparare la performance online e sui social di 10 brand insurance in grado di rappresentare al meglio il mercato delle assicurazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.